La top 10 dei formaggi

Il formaggio è un alimento essenziale nella dieta italiana: oltre che gustoso, apporta anche tutta una serie di proprietà nutrienti fondamentali per tutti, dai bambini agli anziani. Ecco i 10 migliori formaggi in assoluto, da mangiare almeno una volta.

La feta greca. Questo formaggio è DOP (denominazione di origine protetta), fatto con un mix di latte ovino e caprino (fino al 30%), friabile, bianco e solo leggermente salato perché rimane a maturare nella salamoia fino a 3 mesi.

Brie. Uno dei più famosi formaggi francesi, vanta diverse imitazioni che, tuttavia, non sono gustose come quelle originali. Il gusto è delicato, la pasta è molle e va benissimo anche sul pane.

Cheddar. Un formaggio tipico della tradizione britannica, è originario del villaggio di Cheddar nel Somerset, è il “cacio” più famoso in Inghilterra e detiene il 51% totale del mercato del formaggio dell’isola inglese.

Bitto. Un prodotto lombardo, prodotto ancora oggi in maniera artigianale, viene prodotto solo durante i caldi mesi estivi e solo con latte di pascoli ad alta quota. Viene spesso usato nella ricetta dei pizzoccheri,un piatto tipico dell’alta Lombardia.

Gorgonzola. E’ un formaggio DOP che viene prodotto nella zona di Milano, anche se nel corso degli ultimi anni è l’area di Novara che è la prima produttrice di gorgonzola in Italia. Si caratterizza per la presenza delle muffe che gli danno il particolare sapore per cui è tanto famoso.

Mozzarella. Uno dei formaggi più gustosi della tradizione italiana, può essere mangiato da solo o in unione con il pomodoro, oltre che usata per condire la pizza.

Grana Padano, un formaggio a pasta dura e a lenta maturazione, DOP, famoso sia in Italia che all’estero, viene prodotto solo con latte crudo della zona di produzione.

Parmigiano Reggiano, un formaggio DOP a pasta dura che viene fatto con latte vaccino crudo, senza conservanti, viene realizzato nell’area emiliana di Reggio, Modena e Bologna, le origini di questo formaggio risalgono al medioevo (addirittura ne parla Boccaccio nel suo Decameron).

Caciocavallo, un formaggio stagionato che viene prodotto in maniera principale nella parte meridionale dell’Italia, è naturale perché prodotto aggiungendo solo caglio, sale e fermenti lattici.

Asiago, un formaggio a pasta semi-cotta che ha le sue origini nell’anno 1000, stando alle testimonianze più antiche. Realizzato sia fresco che stagionato, è prodotto con latte intero.

Tra i “brand” di formaggi più famosi troviamo Brunelli, che dal 1938 produce pecorino romano buono come poche altre aziende in Italia, Asiago, Grana Padano e chiudiamo menzionando anche la mozzarella Galbani.